skip to Main Content
La Ricerca Della Visibilità

La ricerca della visibilità

Bentornati tra i miei angoli smussati.

Cosa spinge una persona ad andare controcorrente sui social, con commenti spesso imbarazzanti e al limite del tollerabile?

Quella che ormai, per molti, è diventata un’ossessione, ovvero la ricerca della visibilità. Perché da quando i social network sono entrati a far parte stabilmente della nostra quotidianità qualunque individuo si è reso conto di poter ottenere quel qualcosa di ambito senza avere chissà quali qualità.

Per assicurarsi pochi secondi di gloria, il metodo più rapido è sganciare una bomba che provochi un rumore assordante ma che poi, nel giro di breve, finirà nel dimenticatoio. Le frasi offensive, e quelle che vanno controcorrente, sono le più gettonate per raggiungere lo scopo. Perché innescano una serie di reazioni a catena che tendono, anche se il più delle volte inconsapevolmente, a dare importanza a chi le ha scritte. Chiunque, dietro a una tastiera, ha la possibilità di diventare l’eroe di se stesso.

Quello che spesso si tende a dimenticare è che dietro a ogni account si cela una persona che si nutre di emozioni e vive dando ascolto ai propri sentimenti. E che soffre quando viene attaccata dai commenti di chi cerca solo visibilità. Questi ultimi, di solito, non si informano prima di esprimere un giudizio, ma leggono superficialmente e commentano post a caso, poi restano in attesa che qualcuno si accorga di loro. E intanto si sfregano le mani pronti a rispondere a tono a chi oserà ribattere. Non pensano minimamente alle conseguenze che avranno le loro parole, e se anche ci dovessero pensare non gliene importa nulla. È più importante innescare una discussione che consenta loro di uscire dell’anonimato, anche solo per pochi minuti. È questo, di solito, il profilo di chi vive con l’ossessione di guadagnarsi una fetta di visibilità.

Senza l’esistenza dei social network, dove è risaputo che le notizie corrono alla velocità della luce ed è possibile raggiungere qualsiasi parte del mondo, questi individui sarebbero fantasmi perché invisibili agli occhi di chi tutti i giorni passa loro accanto.

Visibilità per smettere di essere invisibili. In fin dei conti, anche queste persone, in apparenza senza scrupoli, sono in cerca di emozioni che le facciano sentire vive. Ma il problema è che le cercano nel modo sbagliato perché calpestano i sentimenti altrui.

 

E voi cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti.

Un caro saluto smussatori di angoli.

(Immagini di Marco Canella)

 

 

 

 

Questa pagina ha 299 letture totali

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top