skip to Main Content
La Libertà Della Mente

La libertà della mente

Benvenuti tra i miei angoli smussati.

Attacchi di ansia, di panico, angoscia per il presente, timore per il futuro, non riuscire a distaccarsi dagli spettri del passato; quanti di voi hanno vissuto o stanno ancora vivendo situazioni simili?

Non preoccupatevi, credo sia normale. Perché fa parte della nostra natura. Siamo persone che si nutrono di sentimenti, e che spesso vengono sopraffatte dall’irrazionalità. Lasciarsi andare, travolti da ciò che solo a parole non si può spiegare, può essere meraviglioso – succede quando veniamo sorpresi dall’amore, ad esempio –, ma a volte può trasformarsi in un sottilissimo filo, sul quale ci ritroviamo a camminare in punta di piedi accompagnati da un forte senso di inquietudine; inquietudine che ci fa credere di poter precipitare da un momento all’altro, col rischio concreto di schiantarci e di romperci in mille pezzi che non riusciremo più a rimettere insieme. Gli orribili spettri del passato verranno catapultati nel presente, col timore di ritrovarli anche in futuro. E la lieve luce che intravedevamo al termine del tunnel scomparirà lasciandoci soli e smarriti, a brancolare nel buio.

Come si fa a trovare una via d’uscita? Esiste?

Premettendo che non sono psicologo, psichiatra e nemmeno psicoterapeuta, ma solo una persona a cui piace guardarsi attorno e riflettere, desidero condividere la mia opinione con voi, cari smussatori di angoli. Credo che la soluzione si possa trovare dentro alla testa di ciascuno. Perché se è vero che i sentimenti sono irrazionali, è altrettanto vero che spesso partono dalla fonte che genera i nostri pensieri che, paradossalmente, è la parte più razionale del corpo. La testa è uno scrigno che contiene un tesoro prezioso ma dobbiamo essere noi, una volta trovato, a farne l’uso migliore. In che modo? Potremmo, come prima cosa, provare ad aprire gli occhi. Spesso, infatti, non siamo in grado di percepire la felicità anche quando è vicina e ce la lasciamo sfuggire, come se fosse un liquido che attraversa le dita e cade a terra. E invece potremmo trovarla ovunque: in un bacio, in una carezza, in un abbraccio, in un sorriso, nella luce del sole che ci risveglia dandoci il buongiorno: la felicità si trova nelle cose semplici, in quelle che diamo per scontato ma che in fondo tanto scontate non sono. La mente dovrebbe intervenire per suggerirci di cambiare angolazione e per farci trovare quella ideale che ci consenta di riappropriarci di quella voglia di vivere che troppo spesso viene a mancare. È in questo caso che la mente può fare la differenza.

Tutto parte da lì. Da come si decide di affrontare la quotidianità. Possiamo scegliere, anche quando pensiamo di non avere alternative alla sofferenza. Anche quando ci lasciamo investire dalla negatività senza opporre resistenza perché ci convinciamo di essere persone minuscole, prive di forza e senza nessuna possibilità di reagire. Ma l’energia che è in grado di sprigionare la testa è un qualcosa di ancora più grande; un qualcosa che se viene liberato – e questo dipende da noi – può spazzare via qualsiasi nuvola grigia per permettere al sole di tornare a risplendere.

Gettiamo la chiave, permettiamo alla mente di evadere dalla prigione nella quale l’avevamo rinchiusa, e iniziamo un nuovo percorso accompagnati dai tanti pensieri positivi che finalmente ci sentiremo liberi di creare. Non restiamo fermi e immobili in attesa che la vita possa cambiare; la vita muterà solo quando saremo noi i primi a farlo. E se il cambiamento ci spaventa – potrebbe succedere, è comprensibile – non dobbiamo avere timore di chiedere aiuto a una figura professionale che saprà guidarci per farci imboccare la strada migliore, al termine della quale troveremo il traguardo più ambito: la libertà della mente.

E voi cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti.

Un caro saluto smussatori di angoli.

(Immagine di copertina scaricata gratuitamente da Pixabay.com)

Questa pagina ha 417 letture totali

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top